Data Modifica | Stampa Pagina Stampa  
L'Ispettore dei Cappellani
Legge 5 marzo 1963, n°323.

Art. 1.
È istituito un posto di Ispettore dei Cappellani presso il Ministero di Grazia e Giustizia – Direzione Generale per gli Istituti di Prevenzione e di Pena – per la vigilanza sul servizio di assistenza religiosa in detti istituti. Conseguentemente la tabella organica dei Cappellani aggregati, approvata con regio decreto-legge 30 ottobre 1924, n°1758, e successivamente modificata con legge 14 giugno 1928, n°1384, viene aumentata di una unità.

Art. 2.
Alla nomina del Cappellano Ispettore provvede il Ministero di Grazia e Giustizia.

[… omissis …]

 
  La legge 323/63 istituisce il posto di Ispettore Generale dei Cappellani Carcerari Italiani; le funzioni dell'Ispettore sono quelle di "vigilanza sul servizio di assistenza religiosa" negli Istituti penitenziari, meglio specificate poi nella legge n°68/82 dei Cappellani. Nel 1963 non era ancora stato istituito il Dipartimento della Giustizia Minorile, inglobato, assieme al Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, nella Direzione Generale per gli Istituti di Prevenzione e Pena.
 
  L'appellativo di "Ispettore Generale" fu assegnato per similitudine a quello degli "Ispettori Distrettuali" dell'epoca, che oggi sono i "Provveditori Regionali".
 
Don Raffaele Grimaldi Oltre a svolgere le funzioni descritte, l'Ispettore Generale rappresenta un punto di riferimento, per i Dipartimenti dell'Amministrazione Penitenziaria e della Giustizia Minorile, nelle relazioni con la C.E.I. e la Santa Sede.
 
Dal 1° gennaio 2017 l'incarico è stato affidato a Don Raffaele Grimaldi, proveniente da oltre venti anni di esperienza nel Centro Penitenziario "Secondigliano" di Napoli.

 
..indietro Per ulteriori informazioni e riferimenti consultate la sezione "Normativa"